SRM and Torpado Südtirol International Racing Team

Season 2017 (in Italian)

Grazie al supporto di importanti sponsor nasce il Torpado-Südtirol-International Mtb Pro Team, con solide fondamenta, basato sull'esperienza di anni di competizioni ai vertici, diretto da Sandro Lazzarin, che ha già dimostrato grande competenza, raggiungendo importanti obbiettivi. Il team schiererà importanti atleti, in primis la campionessa lituana Katazina Sosna, reduce da una stagione ricca di soddisfazioni, dove ha dimostrato il suo grande potenziale. Al suo fianco il russo Dmitri Medvedev, al suo ritorno in Italia, notevolmente maturato e pronto a raccogliere i risultati che il suo grande potenziale permetterebbe. A completare il team saranno due altoatesini, uno di grande esperienza, Klaus Fontana, ed un giovanissimo e promettente classe 98, Tomas Plaikner, proveniente dal cross country, nel quale ha ottenuto ottimi risultati, nel 2017 al suo esordio tra gli under 23. Un altro nome noto parteciperà saltuariamente agli eventi dove presenzierà il team, sarà Gabriele Bosisio, proveniente dalla strada ma con grande passione per la MTB. Il team all'ultimo minuto si arricchisce ulteriormente con l'ingaggio di Luca Paolini, personaggio conosciutissimo nell'ambiente della strada (nel 2015 con la Katusha vinse la Gand-Wevelgem). 

I gradi di capitano, nel Torpado Südtirol International Mtb Pro team, sono stati dati alla campionessa lituana Katazina Sosna, da tanto tempo facente parte della "Famiglia" Torpado. Il suo obiettivo è quello di andare forte al mondiale marathon che si correrà a Singen in Germania, cercherà di migliorare il suo piazzamento del 2016. La Lithuanian Tiger vanta 2 piazzamenti, 6 podi e ben 11 vittorie nel 2016: Bardolino, Monteriggioni, South Garda, Extreme Gavarres, UCI Marathon World series Tiliment, Rocky Mountain, Da Piazza a Piazza, Campionato nazionale lituano Marathon e Cross Country, 100 Km dei Forti, Internazionale XCO Gimondibike.

Il team all'ultimo minuto si arricchisce ulteriormente con l'ingaggio di Luca Paolini, personaggio conosciutissimo nell'ambiente della strada (nel 2015 con la Katusha vinse la Gand-Wevelgem). Dichiara Paolini: "Ho ancora tanta grinta e voglia di far bene, penso di poter riuscire ad adattarmi alle marathon. Naturalmente si tratta di scoprire un nuovo mondo ed ho tutto da imparare. La cosa più importante in questo momento è prendere confidenza con la bici ed entrare in condizione." Paolini ha confidato che lo aiuterà Paolo Bettini (oro olimpico e 2 volte campione del mondo su strada), sarà ad occuparsi della sua preparazione.

Le due bici che saranno utilizzate dal Torpado Südtirol International Mtb Pro Team, sono state presentate da Yader Zoli, si tratta della hardtail Ribot S e della full Matador S: la front sarà equipaggiata con il nostro misuratore di potenza SRM, forcella RockShox RS-1, trasmissione SRAM XX1 Eagle, ruote Noxon, sella Selle Italia.