Campionati del Mondo UCI 2013: Gara in Linea U23

L'oro allo sloveno Matej Mohoric

Venerdì 27 settembre, lo Slovacco Matej Mohoric è diventato il primo corridore nella storia a vincere il titolo mondiale su strada nella categoria juniores ed U23 con uno splendido assolo in Firenze.
Mohoric, adesso diciottenne, ha dato dimostrazione di una prova di maturità e potenza e passarà professionista il prossimo anno correndo per il Team Cannondale Pro Cycling.
Il file SRM della gara qui sotto mostra Matej Mohoric (altezza di 186 cm e peso 64 Kg).

Gara in Linea U23: Matej Mohoric (Slovenia)

Clicca per ingrandire

Ha risparmiato energie nei primi cinque giri dei sette del circuito ed ha poi raggiunto Julian Alaphilippe, vincitore della tappa L’Avenir in Francia, al penultimo giro per poi scavalcare il francese all’ultima salita di Fiesole per un arrivo in solitaria."Le gare sono difficili, probabilmente un’ora più lunghe, ci sono più salite e sono più impegnative. Non sapevo se la mia preparazione era ottimale per finire con i migliori poi, durante la gara, mi sono accorto che le gambe rispondevano alla grande. Ci ho provato e ci sono riuscito." Ha dichiarato Matej Mohoric a CyclingNews.Mohoric ha attaccato al penultimo passaggio della ripida salita di Via Salviati ed ha raggiunto Alaphilippe al momento leader in solitaria e favorito all’inizio della corsa.

I dati della gara

Tempo 4:20:18 min
Potenza 240.4 Watt
Frequenza cardiaca 153 bpm
Velocita' 39.75 Km/h
Cadenza 74.0 rpm
Dislivello in salita 2.114 metri
Distanza 172,79 Km
Energia 3.755 KJ

Mohoric ha attaccato al penultimo passaggio della ripida salita di Via Salviati dove ha raggiunto Alaphilippe al momento leader in solitaria e favorito fin dall’inizio della corsa.

Vittoria in solitaria con SRM

Clicca per ingrandire

Matej Mohoric ha sferrato un potente attacco sull’ultima salita di Fiesole ed ha sfruttato le sue abilità tecniche con una veloce discesa verso Firenze creando così un gap di 28 secondi al momento in cui la strada ha spianato.


"La sorpresa più grande del giorno è stata senza dubbio il fatto che che Alaphilippe non sia riuscito a restare con me sulla salita", ha commentato Mohoric. "Mi sono voltato sulla salita ed ho pensato: devo andare il più veloce possibile. Mi sono voltato nuovamente e lui era sparito."

Mohoric riguardo alla posizione in discesa: "Continui a pedalare anche quando sei seduto sulla canna, la velocità aumenta perchè sei basso ed allo stesso tempo continui a pedalare. Non puoi certo arrivare a sviluppare 400 Watt come quando sei seduto sulla sella, ma riesci ugualmente ad arrivare a 200 Watt. E’ talmente aerodinamico che puoi incrementare la velocità."

back to top