Il Tour de France Tappa 19

Rui Costa vince la sua seconda tappa di montagna per il Team Movistar

La diciannovesima tappa del Tour de France, la tappa “Regina”, è stata caratterizzata da cinque passi di montagna impegnativi per una distanza complessiva di 204,5 Km, con inizio a Bourg d’Oisans ai piedi dell’Alp-d’Huez e la fine a Le Grand Bornand.

Rui Costa del Team Movistar ha conquistato la sua vittoria di tappa al Tour numero 100 nonostante il terreno e la pioggia, mentre Nairo Quintana è rimasto terzo in classifica generale ed Alessandro Valverde ha risalito la classifica fino al nono posto dopo il successo di giornata.

Il file SRM qui sotto riportato mostra in parallelo la performance di Rui Costa, peso circa 67 Kg, e di Alessandro Valverde, circa 61 Kg.

Tappa 19: Rui Costa (Team Movistar)

Rui Costa, Portogallo, ha tagliato il traguado dopo 5:59:01 con una potenza media sprigionata pari a 250 Watt per tutta la durata del percorso di 204,5 Km. Ha scalato un totale di 4.858 metri con una frequenza cardiaca media di 146 bpm utilizzando più di 5.000 KCal.

La prima fuga

Con il supporto dei compagni di squadra Ruben Plaza e Josè Joaquin Rojas, Costa ha raggiunto i 43 corridori andati in fuga oggi dopo soli 10 Km dalla partenza.

Nella prima scalata Rui ha tenuto una media di 293 Watt con una cadenza di 85 rpm per più di 1 ora.

L'attacco finale di Rui Costa

“Sono entusiasta. Per prima cosa voglio ringraziare Plaza e Rojas, i miei compagni nella fuga che mi hanno aiutato in tutto. Mi hanno portato in condizioni eccezionali fino ai piedi dell’ultima scalata così che io ho dovuto solo attaccare e vincere ed è andato tutto perfettamente. In pratica è stata la stessa tattica del giorno precedente: ho aspettato l’ultima scalata ed ho fatto la mossa.”

Nei 9 minuti dell’attacco all’inizio della salita, Costa ha tenuto una media di 364 Watt con una cadenza media di 88 rpm, durante l’attacco si sono visti numerosi picchi di potenza compresi tra 550 e 600 Watt.

22km verso la vittoria

Negli ultimi 22 km, nei quali era compresa anche una salita di 1° categoria, Costa ha tenuto una potenza media di 320 Watt con cadenza media di 80 rpm e frequenza cardiaca di 165 bpm. E’ riuscito a guadagnare i punti finali della montagna e poi ha iniziato la discesa di 13 Km che lo ha portato fino alla vittoria a Le Grand Bornand.

Tappa 19: Alejandro Valverde (Team Movistar)

Alessandro Valverde del Team Movistar è finito con meno di nove minuti di ritardo da Costa guadagnando il decimo posto nella classifica generale. Ha tenuto una media di 241 Watt nella tappa “regina" ad una velocità media di 33 Km/h bruciando più di 5.000 KCal. "E’ stata una tappa davvero dura", commenta Valverde. "Anche se abbiamo affrontato tutte salite con un ritmo costante." Sulla salita finale, quella di Croix-Fry, Valverde ha sferrato un attacco e spinto fino alla cima con una potenza media di 357 Watt. "Sto mostrando ancora una volta che ho le gambe per stare sul podio", aggiunge Valverde. "E sarei lì se non fosse successo quello che è successo nella tappa 13."

back to top